Gatti e Bergamaschi vincono in Abruzzo. Rappuoli domina la Open Sport

Il Moto Club DG è andato a segno con Majella Scrambler: la bella prova di apertura del Trofeo Scrambler disputata il 9 e 10 aprile a Pretoro in provincia di Chieti ha proposto la attesa miscela di agonismo, divertimento e turismo. Trenta chilometri di percorso tra le strade bianche della Majella, ripetuti tre volte il sabato e due la domenica, con una prova speciale fettucciata su un ampio prato pianeggiante per tre cronometraggi al giorno, hanno avviato la nuova stagione nel migliore dei modi.

Non è mancata la festa del sabato sera in peno spirito Trofeo Scrambler, che si è svolta a pochi passi dal pittoresco centro storico del borgo abruzzese. Notevolmente diversa la condizione meteo nei due giorni del fine settimana, caratterizzata dal sole caldo per tutto il sabato e freddo e rovesci fino ad una leggera grandinata la domenica mattina.

A conquistare la vittoria assoluta nei due giorni sono stati Emanuele Gatti e Gianpaolo Bergamaschi: Gatti (Honda Dominator), velocissimo per tutto il fine settimana, ha centrato il successo nella tappa di sabato ed il gradino d’onore la domenica. Bergamaschi (nella foto) endurista di lungo corso, ha vinto la seconda giornata guidando al meglio sul fondo bagnato la sua speciale BMW realizzata in stile regolaristico vintage, mentre il primo giorno ha visto sfumare la possibilità di un risultato al vertice a causa di una caduta nell’ultimo passaggio tra le fettucce.
A piazzarsi al secondo posto assoluto il sabato è stato Giorgio Biserni su Fantic Caballero 500, che ha anche vinto nelle due giornate la classifica Scrambler Heavy, precedendo in entrambi i casi il dakariano Franco Picco su Fantic Caballero 500 Rally. Sempre nella classe Scrambler Heavy, terzo posto nei due giorni per il ligure Bruno Curletto, anche lui su Fantic Caballero 500.

Nella combattuta classe delle maxienduro monociclindriche, dietro al nuovo mattatore Emanuele Gatti, si sono visti nell’ordine sul podio al termine del primo giorno il campione 2021 Nicola Medda e Gilberto Bertolini, entrambi su Honda Dominator. Nella seconda giornata il gradino d’onore è andato a Bertolini ed il terzo posto a Francesco Piccolo, sempre su Dominator; quarto ad un passo dal podio Medda.

Tra le maxienduro pluricilindriche vittoria il sabato per Enrico Carlotti (KTM790), che non ha saputo ripetersi sul terreno pesante la domenica ed ha chiuso quinto. Secondo posto di classe il sabato e vittoria la domenica per Gianpaolo Bergamaschi (BMW). A completare il podio della maxi frazionate nel primo giorno è stato Matteo Romualdi (KTM), sesto nella tappa di domenica. Secondo posto la domenica per Francesco Puocci su Yamaha T7, terzo Stefano Moggia (BMW).

La sempre vivace classe Open Sport ha visto la riconferma del campione in carica Roberto Rappuoli (Honda XR), che non si è fatto sfuggire il successo in entrambe le tappe. Sul secondo gradino di sabato è salito Giuseppe Catalano (Suzuki DR350), mentre il terzo posto è andato Luigi Luciani (Husqvarna 701); i due piloti si sono scambiati poi le posizioni sul podio la domenica, con Luciani secondo e Catalano terzo.
Due le presenze femminili al via: Lisa Maltoni (Honda 300), settima e sesta della Open Sport, e Iris Martini (Beta 350) nella classe turistica.

Tra le novità del Trofeo Scrambler viste a Pretoro è da registrare la partecipazione della prima moto elettrica: la Zero DS guidata da Nicola Palomba, vicecampione delle maxienduro monociclindriche lo scorso anno, che qui in Abruzzo ha chiuso nei due giorni al ventesimo e ventitreesimo posto assoluto. Al via anche il monomarca Royal Enfield Himalayan che ha visto Massimiliano Conte alla conquista dei primi punti della stagione.

Nutrita la presenza di partecipanti nella classe turistica: la maggior parte di loro non si è sottratta all’impegno di effettuare tutto il percorso anche la domenica malgrado il meteo inclemente ed il fondo difficile, cimentandosi in alcuni casi anche nel passaggio non cronometrato in prova speciale.

Il primo doppio round del Trofeo Scrambler si chiude così con un ottimo bilancio organizzativo e di partecipazione. Il prossimo appuntamento è per il fine settimana del 4/5 giugno a Predappio (FC) per “Terre di Predappio Scrambler”. Le iscrizioni sono già aperte!

Condividi